Debora Simonetti

DeboraSimonetti

Diplomata al Conservatorio di Perugia debuttò il ruolo della Conversa in “Suor Angelica” di Puccini al Festival di Todi nel Tempio di San Fortunato, con la direzione del M° Cellini e “Treemonisha” di Joplin nell’ambito di Umbria Jazz al Teatro Morlacchi di Perugia ed al Teatro Gentile di Fabriano con la direzione del M° Raja.

Debuttò il ruolo principale di Arianna, in “Arianna e Barbablù” di Dukas a Firenze e canto nello Stabat Mater di Pergolesi al 22° Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano diretta dal M° Alandia.

Premiata all’International Music Competition di Città di Pietra Ligure e conseguito il diploma Accademico di secondo livello in “Discipline Musicali” al Conservatorio di Perugia, debuttò il ruolo di Arminda in “La Finta Giardiniera” al Teatro del Pavone di Perugia con l’Orchestra Sinfonica di Perugia e dell’Umbria con la direzione del M° Pataneschi e canto nella Missa brevis KV 259 a Gubbio nella Chiesa di Santa Maria dei Servi.

Ho fatto parte per due anni, come corista, dell’Ensemble dell’Accademia del Festival del Tirolo, con il quale, a Bolzano, sotto la guida del M° Gustav Kuhn e con l’orchestra Haydn, registrò la Messa Solemnis di Beethoven, cantò la Passione Secondo Matteo di Bach ed eseguì la Petite Messe Solemnelle di Rossini a Lucca.

Ultimamente con l’Orchestra “I Solisti Piceni” ha cantato il Salve Regina e la Missa Romana in di pergolesi diretta dal M° Morganti al Duomo di Ascoli Piceno e il ruolo di “Lola” in Cavalleria Rusticana di Mascagni con il M° Tomasello.