L’8 novembre presso l’Almo Collegio Borromeo di Pavia si è tenuto un concerto gratuito a sostegno della campagna di sensibilizzazione “La Musica contro il lavoro minorile” e in occasione della Giornata della Filantropia della Fondazione Comunitaria della Provincia di Pavia.

_MG_3089
Il pubblico e gli artisti dicono tutti insieme NO allo sfruttamento del lavoro minorile. Una foto simbolica, un grande gesto che tutti ricorderanno nel tempo, un messaggio che farà il giro del mondo | foto di Stefano Sgarella

Paolo Fresu, trombettista di fama internazionale, e Daniele di Bonaventura al bandoneon, hanno eseguito magistralmente brani tratti e arrangiati dalla tradizione popolare e dal repertorio classico, facendo riflettere il pubblico in sala sul tema dello sfruttamento dei minori nel mondo, ma anche in Italia. La sala era gremita (tanto che gli organizzatori hanno dovuto aprire anche la sala adiacente dotata di maxi-schermo) e il pubblico ha risposto con grande attenzione, emozionandosi nota dopo nota.

_MG_2809
_MG_2779
_MG_2811
Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura nella splendida cornice dell’Almo Collegio Borromeo di Pavia | Foto di Veronica Gariboldi

Ha presentato la serata Stefano Sgarella, vice-presidente dell’associazione Forte? Fortissimo! Una location d’eccellenza la sala degli Affreschi dell’Almo Collegio Borromeo di Pavia, un luogo di cultura e di musica, un “palazzo della sapienza” dove si svolge l’intera Stagione Musicale del Collegio Borromeo, che ogni anno apre con il tradizionale Concerto di San Carlo.

Prendono la parola anche Don Alberto Lolli, rettore del Collegio Borromeo, che ci ricorda che a troppe persone, a troppi bambini nel mondo non sono concessi sogni, desideri e speranze a differenza della comunità in cui viviamo che ha sicuramente più privilegi e possibilità; e Maria Gabriella Lay rappresentante dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO), prima agenzia delle Nazioni Unite, già responsabile della Campagna Globale per la sensibilizzazione e l’informazione sullo sfruttamento del lavoro minorile. La dott.ssa Lay porta i saluti  e i ringraziamenti del presidente dell’ILO, Guy Rider.

_MG_2729
Da sinistra: Alessandro Marangoni, Maria Gabriella Lay, Don Alberto Lolli, Stefano Sgarella, Giancarlo Vitali | Foto di Veronica Gariboldi

Vista l’importanza sia etica che artistica di questo evento inaugurale, la Fondazione Comunitaria della Provincia di Pavia ha scelto di inserire questo concerto tra le manifestazioni di celebrazione della Giornata della Filantropia. Giancarlo Vitali, presidente delle Fondazione Comunitaria, ha dedicato il concerto anche ai donatori della Fondazione, cittadini, enti, parrocchie, Comuni e associazioni che dal 2002 ad oggi, ne hanno condiviso la mission e l’hanno fatta crescere migliorando la qualità della vita del territorio della provincia di Pavia.

_MG_2629
_MG_2714
_MG_3148
Da sinistra in ordine di comparsa: Stefano Sgarella, Alessandro Marangoni, Don Alberto Lolli, Giancarlo Vitali, Daniele di Bonaventura, Paolo Fresu, Maria Gabriella Lay, Matteo Colombo | foto di Veronica Gariboldi

Alessandro Marangoni, pianista e direttore artistico del Collegio, nonché presidente dell’Associazione Forte? Fortissimo!, ma soprattutto Borromaico, dona una spilla, il simbolo della campagna di sensibilizzazione, al rettore del Collegio e a tutti gli intervenuti.

FFF-RFC-ilo
Il disegno della spilla trae origine dalla girandola dell’ILO, che simboleggia i cinque continenti. Abbiamo trasformato la girandola in musica, sette note, quelle scoperte da Guido d’Arezzo, più una nota, l’ottava,  che non fa parte della scala diatonica, che è la nota della speranza, del nuovo, dell’altro, di una nuova possibilità. L’ottava nota può essere l’opportunità di creare qualcosa di nuovo e di bello. Perché a tutti i minori sfruttati nel mondo deve essere garantito il diritto di scoprire la propria strada, qualunque essa sia.
FFF-RFC

Un concerto di altissimo livello, anche grazie allo staff tecnico-artistico. Luca De Vito, light designer, ha regalato al pubblico, ma anche agli stessi artisti, una suggestione di luce di grande impatto emotivo, rendendo ancora più piacevole la vista dell’eterna Sala degli Affreschi del Collegio. Anche Fabrizio Dall’Oca, ingegnere del suono, ha saputo equilibrare il suono degli artisti coinvolgendo il pubblico in un ascolto di pura emozione. Il supporto tecnico di CService di Carlo Caiaffa è stato davvero prezioso, perché dietro ad una bella iniziativa c’è sempre una grande squadra!

_MG_3025
_MG_2965
Luci e suono suggestivi nella cornice della Sala degli Affreschi del ‘Almo Collegio Borromeo di Pavia | foto di Veronica Gariboldi

Ti sei perso questo evento memorabile?

Regia di Michele Ciardulli | riprese di Lorenzo Clementi

FFF_logo_vettoriale_151230

Paolo Fresu a Pavia per i diritti dei minori

| La Musica contro il lavoro minorile, News |

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>